Ho inventato la nuvola Olga quasi trent’anni fa, a Venezia.

Stavo studiando architettura, disegnavo moltissimo, disegnavo per gli esami di composizione, disegnavo Venezia per l’esame di disegno dal vero… facevo caricature ad amici e professori,  cercavo di non essere troppo “infantile” nel tratto… cercavo soggetti adulti e un po’ sofferti e lasciavo i miei gatti nel cassetto.

L’idea di diventare illustratrice di libri per bambini, non mi sfiorava neanche da lontano.

Poi… un giorno, forse era un giorno particolarmente paturniato (io a Venezia in quegli anni ero molto complicata), improvvisamente la storia della nuvola Olga è saltata fuori, si è fatta disegnare su di un fogliaccio qualsiasi e mi ha fatto sorridere.

Mi son subito sentita meglio, molto più ottimista!

Chi avrebbe detto che la nuvola Olga sopravvissuta a quel cassetto disordinato, avrebbe divertito bambini di tutto il mondo,  per tanti anni?

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Commenta