A Cervia durante un incontro con i bambini alla scuola Pascoli ho incontrato una maestra speciale…l’attrice Chiara Mori!
Con i bambini della scuola della scuola primaria Pascoli di Cervia (Ra) e le loro insegnanti Patrizia Angeli e Gianna Pirini ha scritto un testo teatrale tratto dal mio libro “Teodora e Draghetto” e lo mette a disposizione delle scuole che volessero utilizzarlo!

Teodora e Draghetto

Ecco il testo tratto dal suo Blog.

Personaggi

  • Draghetto
  • Teodora
  • Amici di Draghetto
  • Gufo
  • Streghe
  • Mamma di Draghetto
  • Papà di Draghetto
  • Zia di Draghetto
  • Fratello e sorella di Draghetto
  • Coro

Draghetto è in mezzo alla scena i suoi amici sono dietro di lui e lo prendono in giro

Amico 1:- Guardate un po’  Draghetto
Amico 2:- Ma quello non è un drago
Amico 3:- Infatti se uno non sa sputare fuoco, non può mica chiamarsi Draghetto
Amico 4:- draghino, draghetto
lo sbeffeggiano…….poi escono
Draghetto:-piangendo Uffa mi prendono tutti in giro io …. io…..
Mamma:- Vedrai quando sarai grande riuscirai anche tu a sputare fuoco come tutti noi

La mamma esce

Draghetto:- Mi sento proprio male, mi sento così solo

Prepara un sacchetto ci mette dentro un sacchetto di biscotti poi fa qualche passo molto triste si siede per terra e comincia  piangere
Arriva un gufo

Gufo:- Vedo che sei in difficoltà, se ti può interessare, seguendo questo sentiero arriverai alla vecchia torre della strega Teodora
Draghetto:- Non voglio incontrare una vecchia strega stanotte, e poi queste scarpe mi fanno malissimo
Gufo:- Teodora e le sue amiche streghe sono un po’  pasticcione con le magie ma ti daranno un po’  di latte caldo e un posto per dormire

Il gufo esce

Draghetto:- Però non posso nemmeno restare qui al buio e al freddo
Coro:-  Forza Draghetto vai dalla strega Teodora e dalle sue amiche

Draghetto si alza e si guarda attorno e comincia a camminare in tondo quando si ferma, tocca davanti a sé

Draghetto:- Per fortuna non è di cioccolato, e neanche di marzapane….  il gufo ha detto che sono pasticcione,  dopo aver mangiato me ne andrò, speriamo che non mi trasformino in  un rospo ,chiama signorine signorine
Appare  Teodora
Teodora:- Chi è che mi cerca a quest’ora della notte?
Draghetto:- Sono un draghetto che che si è perso, mi scusi per il disturbo
Teodora: – Oh, povero piccolo
Entrano i tre gatti
Gatto 1:- E questo chi è?
Gatto 2:- Dice che si è perso
Gatto 3:- Speriamo che non combini guai
Teodora:- Benvenuto
Draghetto:- Grazie signora
Teodora:- Vado a preparare una camomilla poi chiamo le mie amiche, così ci racconterai la tua storia

esce

Draghetto:- A me la camomilla non piace puà, pazienza ho così freddo che la berrò tutta
Teodora:- Allora?
Gatto 1:- Fatti un po’ in là
Gatto 2:- Sto stretto!!!
Gatto 3:- Zitti adesso racconta la storia
Draghetto:- Ho scoperto che non sono capace di sputare fuoco, e questo è molto grave per un draghetto, ci ho provato tante volte, ma non riescoPiange
Gatto 1:-Su, su calmati
Gatto 2:- Vedrai che le streghe troveranno una soluzione
Draghetto:- Tutti mi prendono in giro
Teodora:- Anche la tua mamma?
Draghetto:- No, lei no, ma io so che non è contenta di me
Teodora:- Bene, bene, adesso smetti di piangere, ragazze?

Entra un gruppo di streghe

Strega 1:- Sei capitato nel posto giusto
Strega 2:- Inventeremo subito una bella magia
Strega 3:-. Così sputerai fuoco come tutti gli altri draghi
Strega 4:- Proprio così, sei in ottime mani

Gatto 3:- Speriamo bene
Gatto 4:– Cerca di essere ottimista per una volta

Draghetto:- Davvero potete aiutarmi?
Strega 5:– Be, non sarà una cosa facile
Strega 6:– Dovremo studiare molto
Strega 7:– Considerando però la nostra grande intelligenza
Strega 8:– Le nostre grandi capacità magiche
Strega 9:– La nostra enorme sensibilità
Teodora:– Faremo senz’altro qualcosa di magnifico!

Fanno un giro su loro stesse

Strega 1:- Siamo in gran forma
Strega 2:- Ci vedrai finalmente all’opera
Strega 3:- Mai visto streghe all’opera?
Strega 4:- Nooo, sarai strabiliato!
Strega 5:- Forza gattacci venite ad aiutarci

Il gruppo dei gatti si avvicina

Strega 6:- Avvicinati Draghetto
Strega 7:- Ora dobbiamo prenderti le misure
Strega 8:- Ecco qua, che bei numeri
Strega 9:- Diciassette sulla coda e tredici negli alluci
Teodora:– Verrà una magia straordinaria!
Gatto 1:- Chissà che pasticcio
Gatto 2:- Quando fanno così di solito combinano guai
Gatto 3:- Non voglio vedere
Strega 1 :- Due pizzichi di erba gatta
Strega 2 :- Un pezzetto di coda di rospo
Strega 3:- Due cipolle piccole
Strega 4:- Mezza farfalla notturna
Strega 5:- Tre denti di lucertola
Strega 6:- Due zampette di ragno
Strega 7:- Uno spicchio d’aglio
Strega 8:- E un bel cucchiaio di miele
Strega 9:- Così avrà un buon sapore
Teodora:- E adesso è arrivato il momento più importante presto la mia bacchetta magica

Le streghe si guardano in faccia dicendoBacchetta, bacchetta, bacchetta… io non ce l’ho, nemmeno io neanche io…i gatti corrono intorno

Gatto 1:- Per tutti i porcelli delle paludi
Gatto 2:- Per tutti i porcelloni delle paludi puzzolenti
Gatto 3:- Sempre tutto in disordine!

Strega 1:- Allora arriva questa bacchetta?
Strega 2:- Non possiamo aspettare fino a domani mattina
Strega 4:- Questi gatti…..
strega 5:- Non è colpa dei gatti
Strega 5:- Mi sembra di ricordare che avevamo messo la bacchetta tra i ferri da calza
Strega 6:- E’ vero guardiamo nel cesto da lavoro
Strega 7:- Gatti cercate nel cesto da lavoro
Strega 8:- Meno male che ti sei ricordata
Arrivano i gatti con la bacchetta magica
Strega 9:- Finalmente ora possiamo fare la magia

Teodora prende la bacchetta magica tutte le streghe si avvicinano a lei e insieme recitano la formula magica

Tutte:- Ambarabà ccicì coccò….. quattro streghe sul comò….
Gatti:- Oh, noooo questa l’abbiamo già sentita
Teodora:- D’ accordo cambiamo
Tutte:– Dopo aver bisbigliato tra loro Unci dunci trinci quara quarinci miri mirinci draghi draghinci bim bum bam!

Le streghe girano in tondo

Tutte:- bim bum bò, cosa ti tocca lo vedrò, apri la bocca, bevi un poco, drago draghetto sputa fuoco!

Teodora dà un colpo di bacchetta sulla testa di Draghetto

Teodora:- E adesso sputa fuoco!

Draghetto beve un sorso dell’intruglio e poi apre la bocca e fa per sputare, ma dalla sua bocca escono tante farfalle

Tutte:- Ohhhhhhhh!!!!!
Strega 1:- Abbiamo sbagliato qualcosa
Strega 2:- Forse non dovevamo metterci quella farfalla notturna
Strega 3:- Caro Draghetto devi avere un po’ di pazienza
Strega 4:-  Non è una faccenda così semplice
Strega 5:- Adesso riproviamo
Strega 6:- Aggiungiamo un bel pizzico di peperoncino
Strega 7:- E una lisca di sardina
Strega 8:- Facciamo bollire un altro po’
Strega 9:- Ecco qua!
Teodora:- Riproviamo,
Tutte:- Fuoco, fuoco, vien da me ti darò il pan del Re, il pan del Re e di Draghetto, fuoco fuocone fuochino, fuochetto!

Draghetto beve di nuovo, apre la bocca per sputare ma dalla sua bocca escono un sacco di pesciolini
i gatti cominciano a correre e ad afferrare i pesciolini

Gatto 1:- Questa sì che è una bella magia
Gatto 2:- La migliore
Gatto 3:- Questa volta Teodora ha fatto un bel lavoro
Gatto 4:- Ottime queste sardine!
Tutte:- Oh nooooooooo!
Draghetto:- D’essere colpa della lisca di sardina
Strega 1:- proviamo ancora
Strega2:- Sì, aggiungi un po’ di limone
Strega 3:- Anche una buccia di aranci
Strega 4:- Io ci metterei qualche uovo di formica
Strega 5:- Un po’ di pepe verde
Strega 6:- E anche una bella buccia di arancia
Strega 7:- sì, gli dà un bel colore arancione
Strega 8:- Mi sembra perfetta
Strega 9:- Non resta che provare
Teodora:- Sei pronto Darghetto?

Draghetto dice di sì con la testa

Tutte:- Ari bari, cutini cutari viva la testa dei somari, abra cadabra testa quadra con l’arancia e col limon vieni fuori fuochin fuocon!

Teodora dà una bacchettata sulla testa di Draghetto che apre la bocca e soffia, ma dalla sua bocca  comincia  uscire aranciata

Gatto 1:-Mi sembra che abbia indovinato il colore
Gatto 2:- Sembra aranciata
Gatto 3:- Non è certamente fuoco
Teodora:- leccando qualche goccia Uhmmmm, Non sembra soltanto, è l’aranciata più squisita che io abbia mai assaggiato
Tutte le streghe leccano qualche goccia di aranciata e:- Uhmmmm che buona!!!!
Ce n’è un’altro po’?

Draghetto passa davanti a tutte le streghe e riempie  loro il bicchiere

Teodora:- Straordinario ora abbiamo aranciata a volontà. Credi a me l’aranciata è molto meglio del fuoco!
Gatto 1:- Secondo me erano meglio le sardine
Gatto 2:- Perché non apriamo un bar?
Gatto 3:- Potremmo vendere aranciata con piatti di pesce fritto e polpette

Strega 1:- Pesce fritto?
Strega 2:- Polpette?
Strega 3 :- Ma questa è roba da gatti!!!
Strega 4:- Però l’idea del bar non è male
Strega 5:- Un  bar di lusso
Strega 6:- Potremmo vendere cioccolatini
Strega 7:- Rane fritte
Strega 8:- E pizza!!!!
Strega 9:- Che idea straordinaria
Teodora:- Draghetto diventerà famoso!

Gatto 1:- So già che cosa succederà a noi
Gatto 2:- Che cosa?
Gatto 3:- Ci faranno lavare i piatti!

Tutti cominciano a portare sedie e tavoli per allestire il bar l’ultimo è il cartello “Da Teodora” le streghe si siedono e cominciano a consumare aranciata ridendo e scherzando, quando si ferma la musica entra la famiglia di Draghetto

Fratello:- guarda mamma questo deve essere il bar di Draghetto
Papà:- Sembra che siamo arrivati nel posto giusto
Sorella:- Entriamo mamma
Zia:- Sono proprio felice di rivedere Draghetto
Mamma:- Sì andiamo, abbiamo fatto tanta di quella strada che una buona aranciata ce la meritiamo proprio
Esce Draghetto

Draghetto:- Mamma, papà, ma ci siete proprio tutti
Mamma:-  Abbiamo sentito che hai aperto un bar fantastico
Papà:- Sei diventato famoso ragazzo mio
Zia:- Così siamo venuti a trovarti, e a assaggiare la tua famosa aranciata
Fratello e sorella:- Vogliamo l’aranciata!

Draghetto:- Certamente accomodatevi
Teodora:- Oh, che piacere conoscere la famiglia di Draghetto, signora deve essere orgogliosa di questo ragazzo , si comporta benissimo, va sempre a letto presto e mangia anche la verdura.
Papà:- Che bello ritrovarti ragazzo, siamo proprio orgogliosi di te

Sipario

Altri articoli che ti potrebbero interessare

Commenta